Ciclopedonale dell'Alto Lario
Ciclabili,  Como,  Gite con neonati,  Lago

Ciclopedonale dell’Alto Lario: Gera Lario/Dongo

Domaso

La ciclopedonale dell’Alto Lario: dove si trova

C’è un luogo dove non mi stancherò mai di andare. Uno di quei posti dove lasci un pezzo di cuore e vorresti sempre tornare. Sarà per la bellezza mozzafiato dei paesaggi, oppure per il silenzio e la pace che vi regnano nei mesi invernali o autunnali. La ciclopedonale dell’Alto Lario non delude mai! Si estende tra i comuni di Gera Lario e Dongo, raggiungibile facilmente tramite la ss36, attraversando il Ponte del Passo a Gera Lario.

Ciclabile nel tratto Sorico/Domaso

In questi anni l’abbiamo percorsa più volte, sia a piedi che in bici, in tutte le stagioni. È un posto magico, bellissimo da far conoscere anche alle famiglie con bambini. A Sorico ci sono vari negozi in cui è possibile affittare le bici durante la stagione estiva.

Porticciolo di Domaso

La ciclopedonale dell’Alto Lario: il percorso

L’itinerario parte da Gera Lario, subito dopo il Ponte del Passo, che separa il ramo orientale (lecchese) del Lario da quello occidentale (comasco). Solitamente noi partiamo da Sorico, vista la presenza di qualche parcheggio dove lasciare la macchina in prossimità del cimitero. Da lì si prosegue senza mai perdere di vista il lago e il Legnone. La lunghezza complessiva da Gera Lario a Dongo è di oltre 10 km. Solamente in brevi tratti si affianca alla strada Regina (ss340). Se volete percorrere solo un tratto a piedi, per iniziare, vi consigliamo Domaso/Gravedona.

Santa Maria del Tiglio a Gravedona

La ciclopedonale dell’Alto Lario: attività per i bambini

Lungo il percorso i bambini si divertiranno a guardare i bellissimi cigni bianchi e gli altri abitanti del lago. Rimarranno a bocca aperta ad osservare i surfisti alle prese con il vento. Ai fermeranno a guardare le partite nella bocciofila. A Gravedona e’ presente un grande prato dotato di parco giochi, mentre a Domaso potranno raccogliere sassi per farne divertenti costruzioni, lungo la spiaggetta antistante i camping.

Spiaggia di Sorico

La ciclopedonale dell’Alto Lario: punti di interesse

I grandi invece rimarranno incantati dalla bellezza del Legnone, stupendo in primavera con la punta imbiancata, dall’elegante Palazzo Gallio e dalla chiesa di Santa Maria del Tiglio a Gravedona.

Palazzo Gallio

La ciclopedonale dell’Alto Lario: dove pranzare

Le possibilità per pranzare sono molteplici: o un bel picnic, oppure una delle pizzerie/trattorie che si affacciano sul lago. Per i palati più raffinati, non mancano anche ristorantini che servono specialità di lago. Per i celiaci, come la nostra bimba, consigliamo la pizzeria MIMMO’S a Domaso: pur non essendo certificata Aic il cuoco è preparato in tema celiachia (chiamatelo preventivamente).

Ciclabile a Sorico

Ciclopedonale dell’Alto Lario: quando andare

Consigliamo questa ciclopedonale soprattutto nella stagione primaverile e autunnale, quando il caldo non è troppo intenso e regna la tranquillità. Dobbiamo però ammettere che anche in estate ha un grandissimo fascino, soprattutto nelle calde serate di luglio e agosto. Se non avete paura di lasciarci un pezzo di cuore, prenotate una cena vista lago, per godere di giochi di luce e di un tramonto infuocato che vi lasceranno senza fiato! Oppure assistete ai fuochi d’artificio di ferragosto a Gravedona!

Tramonto da Domaso

Commenta