Lecco,  Montagna

Erminio Locatelli: riproduzione di chiese romaniche in Valsassina

Cosa fare in Valsassina? Oltre alle escursioni in montagna, ai pranzi a base di prodotti tipici e ai pomeriggi di relax tra passeggiate e parchi giochi, ci sono anche tante proposte culturali. Una scoperta entusiasmante che abbiamo fatto quest’anno è stata la mostra permanente di Erminio Locatelli, che ha realizzato tantissime riproduzioni di chiese romaniche lombarde. Scoprite con noi cosa troverete alla mostra permanente di Erminio Locatelli a Moggio, in Valsassina!

Mostra di Erminio Locatelli a Moggio
Mostra di Erminio Locatelli a Moggio

Mostra di Erminio Locatelli a Moggio in Valsassina – le opere

Quella che vi raccontiamo è una storia che ci ha commosso. Per tanti motivi. Il primo è la Bellezza che abbiamo trovato a Moggio, in Valsassina, alla mostra permanente di riproduzioni di chiese romaniche lombarde, realizzate da Erminio Locatelli.

Chi ci segue, sa che sono appassionata di arte e, in particolare, di arte romanica lombarda. La semplicità di questo stile elegante ed essenziale mi ha sempre affascinato. Vi ho parlato delle chiesine romaniche sul lago di Como e presto vi racconterò di altri tesori sparsi in Lombardia.

La mostra di Erminio Locatelli a Moggio (Lc) è tutta incentrata sui capolavori di arte romanica in Lombardia: troverete più di 50 opere che raffigurano le chiese romaniche lombarde. È stato emozionante vedere le riproduzioni, fedelissime alle originali, di chiese che conosco molto bene e che adoro. La basilica di Agliate, San Pietro al Monte a Civate, San Pietro in Ortanella, Santa Maria del Tiglio a Gravedona, Santa Maria Maddalena e San Giacomo ad Ossuccio, San Fedelino a Pian di Spagna, San Pietro in Vallate, solo per citarne alcune.

Le opere sono perfette. Accanto ad alcune di esse ci sono le fotografie degli edifici originali e si può constatare che le riproduzioni sono esattamente uguali agli edifici reali, solo che di dimensioni ridotte. Rimarrete a bocca aperta di fronte a questi capolavori.

Mostra di Erminio Locatelli a Moggio in Valsassina – Erminio Locatelli

La seconda ragione per cui ci siamo emozionati è stato l’incontro con Erminio Locatelli. Classe 1926. Sì, avete letto bene: nonno Erminio ha 93 anni! Se non lo avessimo letto, non lo avremmo mai pensato, vista l’agilità con cui ha percorso le rampe di scale per raggiungere la mostra e la lucidità con cui ci ha descritto il processo di creazione delle opere.

Noi abbiamo approfittato della sua disponibilità e lo abbiamo sommerso di domande, a cui ha risposto con entusiasmo! Erminio Locatelli, una volta andato in pensione, si è dedicato a questa grande passione: riprodurre le chiese romaniche lombarde.

Il processo di creazione ha inizio con l’individuazione dell’opera da riprodurre e un lungo sopralluogo, fatto di osservazione. Scattate molte foto, di tutti i particolari, inizia poi il lavoro di disegno progettuale dell’opera. Viene poi realizzata la struttura in legno. Infine, il lavoro più minuzioso è la lavorazione manuale delle pietre, prese in Valmalenco, posizionate una ad una.

Il risultato lascia senza parole. Io ho saputo riconoscere le mie chiesine preferite senza nemmeno leggere la didascalia, vista la somiglianza delle riproduzioni agli edifici reali.

Mostra di Erminio Locatelli a Moggio in Valsassina – riproduzione e realtà

Come accennavo, molte delle opere rappresentate da Erminio Locatelli sono tra i miei edifici preferiti. Vi mostrerò quindi delle gallery che paragonano le foto originali rispetto alle riproduzioni.

Mostra di Erminio Locatelli a Moggio in Valsassina – le richieste di nonno Erminio

Nel corso della nostra visita, emozionante, alla mostra di Erminio Locatelli, abbiamo raccolto anche qualche confidenza dell’abile artigiano.

Il primo desiderio è trovare un artista che segua il suo esempio. Mi ha raccontato di aver partecipato anche ad alcune lezioni in una scuola per esporre alcune opere e invogliare i ragazzi a seguire il suo esempio.

Il secondo desiderio è riuscire a mettersi in contatto con l’ufficio stampa della Mapei, l’azienda leader nella produzione di adesivi e sigillanti. Vorrebbe far sapere all’azienda che tutte le opere sono state realizzate con la colla Mapei. Nell’era della comunicazione digitale noi speriamo che il nostro articolo arrivi all’ufficio stampa e che nonno Erminio riceva una telefonata!

Terzo desiderio è ospitare appassionati di arte per mostrare i capolavori della mostra. La mostra si trova a Moggio in Via per Cassina n5; è visitabile il sabato e la domenica dalle ore 11:15 e dalle 16:00 alle 18:00. La mostra è ad ingresso libero. Si accede con mascherina, senza toccare nulla e rispettando le distanze. Consigliamo la visita a bambini grandi, che sappiano apprezzare le opere e che le guardino senza toccarle.

Vi diamo altri due suggerimenti: il primo è di approfittare per acquistare i prodotti a km0 venduti nella piccola esposizione presente in Via per Cassina a Moggio. Noi adoriamo la marmellata di mirtilli.. Il secondo è prenotare un pranzo alla Cascina Coldognetta, l’agriturismo della famiglia Locatelli, situato in Via Milano 49 a Barzio.

Cascina Coldognetta
Vendita prodotti Cascina Coldognetta

Se siete appassionati di escursioni in Valsassina, non perdetevi il nostro articolo sulle più belle camminate in Valsassina con i bambini.

Commenta