Giro laghetti Sils Maria
Ciclabili,  Engadina,  Engadina,  Montagna,  Viaggi e Vacanze

Passeggiata in Engadina con bambini: i laghetti a Surlej

Il giro dei laghetti di Surlej è una passeggiata semplice, tra i boschi di pini e larici, che regala un panorama stupendo sull’Alta Engadina. Bellissima in ogni stagione, dà il meglio di sé in autunno, quando i laghetti che si incontrano riflettono le mille sfumature colorate degli alberi che vanno incontro alla stagione fredda.

Lago di Silvaplana
Lago di Silvaplana

Escursioni con bambini in Engadina: Surlej

L’Alta Engadina è la meta ideale per escursioni in montagna per bambini e per una vacanza in montagna con bambini vicino a Milano. Tra le tantissime possibilità, vi vogliamo raccontare un trekking stupendo che attraversa boschi di pini e larici, che nascondono piccoli laghetti. L’escursione è perfetta per la stagione primaverile ed estiva, anche se il massimo splendore è in autunno, quando i laghetti riflettono nelle loro calme acque i colori della vegetazione che ingiallisce. La passeggiate è bellissima per ammirare il foliage in Engadina. Il primo consiglio che vi diamo è di fermarvi presso l’Info Point del Maloja per ritirare la mappa dei sentieri del Corvatsch, oppure potete salvarla su smartphone.

Giro dei laghetti di Surlej
Giro dei laghetti di Surlej

Il giro dei laghetti di Surlej: il percorso

L’escursione parte a Surlej, raggiungibile attraversando il ponte sull’Inn, pochi chilometri dopo il Passo del Maloja. Siamo a poco meno di 1800 metri di altitudine. Subito dopo il ponte, si trova un ampio parcheggio. Il panorama si rivela subito meraviglioso: il lago di Silvaplana e il lago di Champfer regalano colori stupendi, si possono trovare animali al pascolo e il cielo è del tipico azzurro intenso engadinese. Ci addentreremo nei boschi del Corvatsch, dominato dalla sua vetta, il Piz Corvatsch, alta 3.451 metri.

Giro dei laghetti di Surlej
Giro dei laghetti di Surlej

Dopo aver seguito per un breve tratto il lungolago in direzione Sankt Moritz, prendiamo il sentiero che conduce in una piccola collinetta boscosa chiamata Crastatscha, con una piccola salita. Da qui si gode un panorama stupendo sui laghi e in autunno i colori sono davvero sorprendenti. Doveroso fare una lunga sosta fotografica!

Giro dei laghetti di Surlej
Giro dei laghetti di Surlej

Dovete ora scendere dalla Crastatscha e prendere la strada a sinistra, che riporta sul sentiero che costeggia il fiume Inn. Se siete in passeggino o in Mountain Bike, potete evitare di salire sulla collinetta e percorrere l’ampia ciclopedonale sterrata. Dopo un breve tratto in piano, seguite il sentiero sulla destra e arriverete al lago Marsch. In estate il laghetto attrae tante famiglie per picnic e giochi nella natura (i più audaci fanno anche il bagno, ma le acque sono molto fredde). In autunno lo spettacolo è unico: i riflessi sono meravigliosi e la natura vi stupirà in tutta la sua bellezza.

Giro laghetti di Surlej
Giro laghetti di Surlej

Una volta raggiunto il lago Marsch, trovate un fitto reticolo di sentieri che disseminano questi bellissimi boschi. Noi abbiamo seguito le indicazioni per il lago Nair, un altro piccolo angolo di paradiso da fotografare.

Giro laghetti di Surlej
Giro laghetti di Surlej

Se siete stanchi, potete optare per ritornare al parcheggio a questo punto. Altrimenti vi suggeriamo di seguire le indicazioni per il lago Hahnensee o Lej dals Chöds, a 2.153 metri di altitudine. Qui si trova un ristorante (in autunno è chiuso) dalla cui terrazza è possibile godere di una vista bellissima su Sankt Moritz e sul suo lago. Hahnensee è raggiungibile da diversi sentieri, sia da Surlej che da Sankt Moritz Bad.

Vista dalla terrazza del ristorante Hahnensee
Vista dalla terrazza del ristorante Hahnensee

Anche qui una sosta è d’obbligo, anche se in autunno la zona è in ombra e quindi il freddo è pungente. Tuttavia, la bellezza e la pace che regnano sono veramente uniche.

Giro laghetti si Surlej
Vista sull’Alta Engadina

Per rientrare all’auto, scegliamo di compiere un giro ad anello, quindi seguiamo le indicazioni che conducono al piazzale della funivia del Corvatsch. I sentieri sono ben indicati: la segnaletica presente unita all’osservazione della mappa vi permetteranno di capire facilmente che strada percorrere.

Hahnensee
Hahnensee

Percorriamo l’ultimo tratto per raggiungere il paese: un ampio sentiero vi conduce nei boschi, nel silenzio assoluto. Una volta giunti al piazzale della funivia, va attraversato il paese per ritornare alla macchina.

L’escursione è semplice e può essere percorsa con calma in due ore e mezza, considerando le soste, a passo di adulto (ovviamente il tempo è indicativo). Il dislivello è contenuto e non ci sono difficoltà nei sentieri. Tuttavia, potete optare per allungare o accorciare il percorso in base a quanto siete intenzionati a camminare, visto il reticolo fittissimo di sentieri.

Giro dei laghetti di Surlej
Giro dei laghetti di Surlej

Se vi abbiamo fatto innamorare dell’Endagina, leggete i nostri articoli sulla Val Roseg, il sentiero di Schellen Ursli e la Capanna di Heidi e l’Alp Suvretta.

Commenta