Ciclabili,  Como,  Gite con neonati,  Lecco,  Montagna,  Sondrio

Pian di Spagna: ciclopedonale in Lombardia con bambini

Pian di Spagna è una Riserva Naturale che si estende a Nord del lago di Como, tra la Valtellina e la Valchiavenna. Zona bellissima sia per i panorami che offre, sia per le varietà di specie animali e vegetali che la abitano. Pian di Spagna è la meta ideale per una gita fuori porta da Milano. È consigliata anche per una gita in passeggino, anche con bambini molto piccoli. Nella Riserva di Pian di Spagna ci sono, infatti, anche dei sentieri ciclopedonali di grande bellezza, che rendono entusiasmante una camminata semplice. Scoprite il percorso che abbiamo fatto in passeggino alla scoperta dei diversi ambienti che si incontrano nella riserva di Pian di Spagna.

Riserva Naturale di Pian di Spagna
Riserva Naturale di Pian di Spagna

Riserva Naturale di Pian di Spagna: dove si trova

La Riserva Naturale di Pian di Spagna è una zona pianeggiante che si estende nell’area compresa tra il lago di Como, la Valchiavenna e la Valtellina. È una pianura di origine alluvionale percorsa dal fiume Mera, che collega il lago di Novate Mezzola al lago di Como.

È raggiungibile in poco più di un’ora da Milano, grazie alla ss36. Potete impostare sul navigatore Ponte del Passo (Co).

Dal 1983 questa pianura è diventata Riserva Naturale, che mira alla conservazione dei diversi esemplari di animali e vegetali che vivono in questo territorio, alla valorizzazione dell’ambiente (grazie anche a eventi didattici rivolti alle scuole e ai gruppi), alla tutela del patrimonio artistico racchiuso (come il tempietto di San Fedelino).

Ponte del Passo
Ponte del Passo

Riserva Naturale di Pian di Spagna: i percorsi

Abbiamo scelto Pian di Spagna come meta per una gita in passeggino in Lombardia perché questo territorio è particolarmente adatto ad una gita con bambini: si incontrato tanti animali, ci sono aree di relax, è percorribile tutto in piano.

Pian di Spagna presenta al suo interno ambienti molto diversi tra loro:

  • Zona paludose con canneti;
  • Campi coltivati;
  • Boschi di pioppi.

Questo consente di costruire un itinerario di visita vario ed interessante. Inoltre, proprio da Pian di Spagna, hanno origine varie catene montuose: camminerete con le alte montagne rocciose che vi guardano maestose.

Riserva Naturale di Pian di Spagna
Riserva Naturale di Pian di Spagna

Sul sito Pian di Spagna trovate alcuni itinerari di visita. Per semplicità, la Riserva Naturale può essere divisa in zone:

  • la zona a Nord del Ponte del Passo, che è caratterizzata da boschi di pioppi e campi coltivati;
  • la zona a Sud del Ponte del Passo, che è più paludosa e racchiude la foce del fiume Mera e del fiume Adda;
  • la zona di Dascio, che nasconde un piccolo laghetto;
  • la zona lungo il corso del fiume Mera, che porta a scoprire il bellissimo tempietto di San Fedelino.

Riserva Naturale di Pian di Spagna: il percorso in passeggino

Non siamo riusciti a visitare nel dettaglio tutto Pian di Spagna, vista la vastità della zona. Abbiamo però seguito un percorso molto interessante alle scoperta delle varie zone.

Il Ponte del Passo

Abbiamo parcheggiato l’auto in corrispondenza del parcheggio del Ponte del Passo. Lì abbiamo subito fatto una pausa nel piccolo parco giochi ombreggiato e abbiamo guardato la foce del fiume Mera. Qui si incrociano vari percorsi ciclopedonali: la ciclabile della Valchiavenna, che porta fino al confine con la Svizzera, la ciclopedonale dell’Alto Lario, che conduce a Dongo e il Sentiero Valtellina, che porta a Bormio.

Ciclopedonale Alto Lario
Ciclopedonale Alto Lario

Itinerario verso Nord

Abbiamo quindi seguito la segnaletica della ciclopedonale della Valchiavenna e, costeggiando la strada, siamo arrivati ad un boschetto di pioppi.

Proseguendo oltre, abbiamo costeggiato un canneto, per poi svoltare a sinistra per raggiungere il sentiero sterrato che si addentra tra i campi coltivati, in via Poncetta e poi in via Beletrone. Qui lo spettacolo è unico: il sentiero bianco si staglia contro il verde dei campi coltivati sotto l’occhio vigile delle montagne. Abbiamo percorso qualche chilometro, sotto un caldo sole energizzante, per poi tornare in direzione Ponte del Passo.

Riserva Naturale di Pian di Spagna
Fauna Pian di Spagna

Itinerario verso Sud

Abbiamo poi attraversato la strada e abbiamo seguito le indicazioni verso ‘La Punta’, raggiungendo un parco giochi ombreggiato.

Lungolago a Sorico

Dal Ponte del Passo potete poi imboccare la ciclopedonale dell’Alto Lario, raggiungendo Sorico. Potete arrivarci a piedi, oppure, se siete stanchi, spostarvi in macchina: trovate dei parcheggi in prossimità di via Lago.

In questo tratto della riserva sono tantissimi gli uccelli che potrete vedere. La Riserva, infatti, è un’area utilizzata durante le migrazioni primaverili e autunnali. Oltre agli uccelli, sono tantissime le specie animali che abitano la zona; la più famosa è la comunità dei cervi, divenuta stanziale.

Sul lungolago a Sorico ci siamo rilassati e abbiamo assistito alla magia del tramonto sul lago: un gioco unico di colori!

Riserva Naturale di Pian di Spagna
Sorico

Riserva Naturale di Pian di Spagna: i nostri consigli

I percorsi che si intrecciano a Pian di Spagna sono davvero entusiasmanti. I riflessi delle acque, i colori contrastanti, i suoni della natura ci hanno regalato grandi emozioni.

Vi consigliamo di gustarvi la passeggiata a ritmo lento, fermandovi a guardare gli animali o ad ammirare il panorama.

Lungo la zona Nord non ci sono punti di ristoro, mentre lungo la ciclopedonale dell’Alto Lario troverete vari bar. Se volete rimanere a cenare in zona ci sono tantissimi ristorantini e pizzerie che si affacciano sul lago. Per noi questa zona è davvero bellissima, in ogni stagione!

Riserva Naturale di Pian di Spagna
Fiume Mera

Se anche voi amate le ciclopedonali, avete già letto l’articolo sulle più belle ciclopedonali in Lombardia da fare con i bambini?

Commenta