Alla Scala con i bambini
Città d'arte,  Milano

Alla Scala di Milano con i bambini

Alla Scala di Milano con i bambini: a che età

Qualche anno fa, siamo stati per la prima volta alla Scala. Entrare nel teatro più bello e famoso del mondo, è stato davvero emozionante! Abbiamo deciso di andare senza la nostra bambina, perché era ancora troppo piccola. Mi ero però messa in mente di portare anche lei alla Scala!

Ho quindi aggiornato la mia (lunghissima) lista delle cose da fare e ho pazientemente aspettato che compisse sei anni. Mi sembra questa l’età giusta affinché i bambini possano apprezzare appieno la visita. Considerate, infatti, che sul sito della Scala si precisa che i bambini che assistono ad uno spettacolo recando disturbo agli altri spettatori, vengono allontanati nel foyer, per assistere mediante un monitor alla rappresentazione. Inoltre, si invita a portare i bambini solo per assistere alle opere pensate appositamente per loro, i Grandi Spettacoli per Piccoli.

Quest’anno ho finalmente potuto regalare alla mia bambina il biglietto per lo spettacolo La Cenerentola di Gioacchino Rossini, opera del ciclo Grandi Spettacoli per Piccoli alla Scala. Andare alla Scala con i bambini è un’esperienza unica, sia per i piccoli che per gli adulti che li accompagnano!

Alla Scala con i bambini
La Cenerentola, Teatro Alla Scala

Alla Scala di Milano con i bambini: come raggiungere la Scala

La Scala si trova in Piazza alla Scala, di fronte a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Vista la posizione centrale è impensabile arrivare in auto: bisogna raggiungerla in metropolitana. La fermata più vicina è la fermata Duomo sulla linea M1.

Avrete così la possibilità di guardare il grande albero di Natale che troneggia davanti al Duomo, attraversare la bellissima Galleria Vittorio Emanuele (ricordatevi di compiere il rito scaramantico sul toro!), con l’albero luccicante e concedervi un panzerotto da Luini (non adatto per i celiaci).

Alla scala con i bambini
Galleria Vittorio Emanuele

Alla Scala di Milano con i bambini: la visita guidata

L’iniziativa Scala Aperta

Il Teatro alla Scala è il più bello e famoso al mondo. Le immagini della prima della Scala, nel 2019 la Tosca di Giacomo Puccini, fanno il giro del mondo e per giorni si parla dell’evento, dell’opera, dei look dei personaggi famosi che assistono… Per far capire alla nostra bambina l’importanza di questo Teatro, abbiamo deciso di farla assistere alla visita guidata per bambini alla Scala, grazie all’iniziativa Scala Aperta. I bambini, accompagnati da un adulto, possono accedere al teatro (gratuitamente) per scoprire in modo divertente la storia e le curiosità di questo tempio della musica. Sul Sito del Teatro alla Scala trovate le info della scorsa edizione.

Alla Scala con i bambini
Teatro alla Scala

Cenni storici

Il Teatro alla Scala è stato realizzato a fine del 1700 da Giuseppe Piermarini, per volere dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria. Non tutti sanno che deve il nome alla chiesa di Santa Maria alla Scala, una chiesa trecentesca demolita perché traballante. Il Teatro venne edificato a seguito della distruzione del Teatro Ducale e, ben presto, venne definito il più bello del mondo. Simbolo per eccellenza del melodramma italiano e del balletto, ha ospitato nel corso dei secoli compositori, musicisti e ballerini di fama mondiale. Negli anni 2000 ha subito una grossa opera di ristrutturazione, che lo ha riportato allo splendore.

Alla Scala con i bambini
Teatro alla Scala

Le curiosità

La visita parte dal foyer, dove sono posizionate le statue di Verdi, Rossini, Bellini e Donizetti. Dopo, ci siamo seduti in platea e abbiamo ammirato il maestoso sipario, i palchetti d’oro rivestiti di tessuto rosso e il bellissimo lampadario con le 365 lampadine.

Per rendere accattivante la visita alla Scala con i bambini, la nostra guida ci ha raccontato molti aneddoti curiosi. Ad esempio, ci ha spiegato che in origine ogni famiglia nobile possedeva un palco storico, che poteva essere decorato a piacimento. Una famiglia lo fece ricoprire interamente di specchi! Ci siamo poi seduti sul palco reale, riservato ai Capi di Stato e alle massime autorià.

Per finire, abbiamo visitato le quinte del palcoscenico e il sottopalco, profondo 34 metri! Non avremmo mai immaginato un simile spazio, necessario per allestire coreografie impressionanti.

Alla Scala con i bambini
Teatro alla Scala

Alla Scala di Milano con i bambini: Grandi Spettacoli per Piccoli

Dal 2015, la Scala ha creato un progetto a misura di famiglia. Ogni anno dà la possibilità di assistere a grandi opere, realizzate appositamente per un pubblico di piccoli. Il prezzo (simbolico) a cui accedono i bambini è di 1€ (massimo due bambini per ogni adulto pagante), mentre gli adulti accedono acquistando online il biglietto, con prezzi dai 5€ ai 40€ più prevendita.

Per la stagione 2019-2020, l’opera del progetto Grandi Spettacoli per Piccoli è La Cenerentola di Gioacchino Rossini (ultime date 28 dicembre, 19 gennaio, 22 marzo, 4 e 5 aprile).

Alla Scala con i bambini
La Cenerentola, Teatro alla Scala

Noi abbiamo assistito allo spettacolo domenica 22 dicembre 2019, quando sotto la Madunina si respira l’aria magica delle feste. Clima perfetto per un’occasione speciale!

Lo spettacolo lascia veramente senza parole! Le musiche sono accattivanti e l’acustica della Scala è perfetta. Un narratore spiega la storia, in modo che i bambini possano capirla. La trama è diversa dal capolavoro della Disney e la nostra bimba ci ha subito riferito le differenze: non c’è la matrigna cattiva, ma il padre Don Magnifico; il principe Ramiro si traveste da cameriere e così conosce Cenerentola; non c’è la zucca, nè gli animali che cuciono il vestito per il ballo. C’è però la scarpetta, simbolo per eccellenza della storia.

Vi consigliamo di giungere alla Scala presto, in modo tale da vivere l’attesa leggendo il materiale informativo che viene consegnato e ammirare lo splendido teatro mentre si riempie. Abbiamo trascorso una giornata fantastica e vissuto un’esperienza unica. Questo è un grande regalo che potete fare ai vostri figli!

Alla Scala con i bambini
La Cenerentola, Teatro alla Scala

Alla Scala di Milano con i bambini: il Museo Teatrale alla Scala

Il Museo Teatrale alla Scala si trova nelle immediate vicinanze del Teatro, in quello che un tempo era il Casinò Ricordi.

Al museo si può accedere sia mediante una visita guidata, sia autonomamente. In questo caso, si può utilizzare un’apposita app che spiega come procedere con la visita. Per i bambini, c’è un percorso dedicato, della durata di 30 minuti, che di chiama Su e giù per la Scala: una caccia al tesoro con giochi e indovinelli per rendere divertente la visita.

Inoltre il Museo Teatrale alla Scala propone quattro laboratori per avvicinare i più piccoli al mondo dell’arte e del teatro. Sul Sito del Museo Teatrale alla Scala trovate tutte le info. Se vi state chiedendo cosa fare a Milano con i bambini, leggete il nostro articolo sulla Pinacoteca di Brera con bambini e le dieci attività da fare con i bambini durante le vacanze di Natale vicino a Milano.

Alla Scala con i bambini
La Cenerentola, Teatro alla Scala

27 Comments

  • Augusta

    Credo che portare i bambini ad uno spettacolo alla scala sia favoloso. Alexandra era stata (e ne aveva scritto un post). Incredibile come i vostri due siano ugualmente favolosi ma diversi nell’impostazione. Lei si era concentrata molto sui posti, perchè da alcuni la visuale per i bambini, ed anche gli adulti, è quasi nulla

    • Irene Arosio

      Noi eravamo davantissimo! Sulla nostra pagina facebook trovi le foto e vedi che si vedeva benissimo. Ovviamente anche a seconda del prezzo il posto e la visuale cambiano. Comunque noi abbiamo pagato 90€ 1 bambino e due adulti (volendo avremmo potuto portare un altro bambino a 1€!). Per andare alla Scala mi sembra un prezzo più che onesto! Sui palchetti i posti 3 e 4 sono i peggiori, perché occorre stare in piedi..

      • Cristina

        Non sapevo facessero visite guidate per bambini! Io ho assistito ad un’opera tanti anni fa ma è un teatro così imponente e sfarzoso che mi è sempre rimasto nel cuore!

      • Irene Arosio

        Noi senza bimba eravamo andati a vedere uno spettacolo con Roberto Bolle ed era stato bellissimo!

  • claudiaemattia

    Chissà che emozione per un bambino, l’età è un fattore importante, ma anche il carattere del bambino .

    • Irene Arosio

      Sicuramente! Io credo che mia figlia sarebbe stata interessata e attenta anche dai 4 anni, ma non ho voluto rischiare. Ieri c’erano anche bambini più piccoli, però alcuni dormivano beatamente…

  • Barbara Alesiani

    Non sapevo che alla Scala ci fosse addirittura un ciclo di grandi spettacoli a misura di bambino, importantissimo per avvicinare i più piccoli a questa meravigliosa realtà!

  • Valentina

    Non sapevo che la Scala organizzasse spettacoli per bambini, non avendo figli non mi sono mai informata. Dipende anche dai bambini però, e se gli interessa.

    • Irene Arosio

      Secondo me i bambini adorano la musica, le storie, i travestimenti. Dai sei anni difficile che non siano interessati. Inoltre, da quell’età sono abituati a stare seduti per ore a scuola, quindi anche la durata di circa un’ora e trenta non è un problema! Comunque per chi teme che il bimbo non sia interessato e vuole far conoscere la Scala c’è il museo con i laboratori!

  • viaggiamohg

    Penso anche io che i bambini da una certa età possano essere interessati a questo genere di cose e appena ci sarà l’occasione porterò mio figlio a guardare qualche spettacolo. Quest’anno siamo andati a visitare (senza spettacolo) il Teatro la Fenice ed è stato molto interessato dall’atmosfera e dalle spiegazioni dell’Audioguida.

    • Irene Arosio

      Anche noi siamo partiti con visita guidata del teatro, così abbiamo capito se poteva interessare. Ottima idea!

  • Cristina

    Credo che un’esperienza così sia affascinante ma anche molto educativa! Quanto mi manca Milano, è bellissima!!!

  • Cristina Giordano

    Bella l’iniziativa di portare in giro i bambini per far conoscere la storia del teatro. Non è mai troppo presto per abituarli al senso dell’arte

Commenta